diritti alimentazione

Blog di Tiziano Motti: Una Vita più Sana

Agricoltura biologica e biodinamica: cibi vitali e naturali

Lascia un commento

agricoltura bioL’Unione europea ha recentemente riaperto il dibattito sui prodotti biologici e biodinamici, sempre più diffusi in Europa, proponendo agli Stati membri una nuova regolamentazione al riguardo. Si tratta di norme che, da una parte, rendono più severi i criteri che definiscono “green” un’azienda – al fine di acquisire maggiore fiducia da parte dei consumatori – e dall’altra, mirano a potenziare il biologico, incentivando le aziende “virtuose” .
L’Italia è al secondo posto nella produzione di alimenti bio in Europa, ma il loro consumo è nettamente inferiore a quello di altri cibi. Questo è dovuto, principalmente, alla scarsa informazione sui vantaggi di un’alimentazione più sana e naturale.

L’eurodeputato Tiziano Motti promuove, invece, la divulgazione delle informazioni sugli alimenti, che permetterebbero ai consumatori di scegliere con maggiore consapevolezza quello che mangiano. Motti è, inoltre, a favore di una rapida attuazione dei regolamenti promossi dall’Unione europea, in particolar modo quelli sulla trasparenza delle etichette alimentari, che garantirebbero ai cittadini la qualità bio del cibo acquistato.
Nel caos di etichette e certificazioni che identificano questo tipo di alimenti, si incontrano spesso i simboli dell’agricoltura biologica e di quella biodinamica, che si fondano sullo stesso principio. “Bios” significa “vita”, e questo indica, implicitamente, che biologico e biodinamico operano entrambi per proteggerla, sia essa intesa come vitalità e freschezza di un alimento, che come maggiore attenzione alla salute di chi lo mangia.
La differenza più rilevante tra le due consiste nel fatto che l’agricoltura biodinamica è più “ortodossa” per quanto concerne il metodo colturale.

L’agricoltura biodinamica nasce intorno al 1920, ad opera di Rudolf Steiner, che insegnò ad alcuni contadini, preoccupati dal crescente uso di sostanze chimiche in agricoltura, un metodo coltivativo atto a rendere più naturale la qualità dei loro prodotti.
Si tratta di procedimenti agricoli molto complessi, che implicano la rotazione delle colture, il rispetto del calendario lunare e planetario per la semina e la raccolta, e che fertilizzano il terreno con preparati biodinamici e concime organico, ricavato dagli animali da allevamento.
Pochi anni dopo la nascita del biodinamico, venne ideato il marchio Demeter, chiamato così in onore di Demetra, la dea della fertilità e della terra. Il simbolo si trova oggi nelle etichette di molti alimenti biodinamici, al fine di garantirne la qualità e di preservare la purezza della metodologia agricola steineriana.

L’agricoltura biologica si sviluppa più tardi, ovvero a partire dagli anni ’70/’80, sulla scia del trend di maggiore sostenibilità promosso dai paesi del nord Europa.
Il biologico persegue l’ideale di genuinità e di armonia con la natura dell’agricoltura biodinamica – dalla quale deriva – rivisitandolo in chiave moderna. Si propone, infatti, come alternativa alla diffusione delle colture che utilizzano prodotti chimici, degli OGM e delle monoculture, che impoveriscono il terreno.
La filosofia green del biologico e del biodinamico promuove la biodiversità, la quale, da sola, è  in grado di mantenere l’ecosistema in perfetto equilibrio. Gli elementi organici e minerali del terreno, i vegetali, e gli animali coinvolti nei processi agricoli operano insieme, seguendo tacite regole inscritte nella natura. Se l’azione dell’uomo non si inserisce armonicamente in questo contesto, ma, al contrario, lo altera, sfruttando eccessivamente il terreno ed avvelenandolo, l’equilibro ecosistemico si spezza, e ne risente la qualità dei prodotti agricoli.
Il consumatore che acquisterà prodotti biologici e biodinamici potrà verificare, con tutti e cinque i sensi, quale sia la vitalità di questi alimenti rispetto agli altri, e i vantaggi che essi apportano all’organismo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...